Wheelchair Curling - una prima in Ticino!

Cerca nel blog

domenica 17 novembre 2013

Wheelchair Curling - una prima in Ticino!


Sabato 16 novembre l’Associazione inSuperAbili, in collaborazione con la Federazione Curling Ticino ed il Curling Club di Lugano, ha organizzato una giornata di prova di Curling in carrozzina. Grazie alla disponibilità del Dicastero Sport di Lugano la serata si è svolta sul ghiaccio della Resega.
Dopo una breve introduzione storica e tecnica del Curling, curata da Fabrizio Albonico della Federazione Ticinese, la serata è proseguita con una lezione sul ghiaccio da parte di Doris Huguenin, Peter Nater e Cesare Cassani, esperti istruttori giunti dall’Associazione Svizzera Paraplegici di Nottwil per dare il loro competente contributo alla realizzazione di questo evento, per la prima volta organizzato in Ticino!

La sessione è terminata con una vera e propria partita di Wheelchair Curling che è riuscita a scaldare gli animi di tutti i partecipanti che si sono sfidati a colpi di “stick” sul ghiaccio della Resega.

In Svizzera è dagli anni ‘60 che si pratica questo sport divenuto paralimpico ai Giochi di Torino nel 2006,e gli atleti in carrozzina sono numerosi. Per questo siamo felici di aver avvicinato per la prima volta nuove persone a questa disciplina, sperando che possano appassionarsi e proseguire anche in futuro, partecipando anche ai numerosi tornei che si svolgono in Ticino ed in Svizzera interna!

> Fotografie della serata (sulla pagina Facebook della Federazione Curling Ticino)


Il Curling per disabili (wheelchair curling)
è uno sport di squadra simile alle bocce ma giocato sul ghiaccio con delle pesanti pietre di granito levigato. È la variante del curling riservata alle persone con disabilità agli arti inferiori.
Due squadre di quattro giocatori, seduti su carrozzine, fanno scivolare otto pietre o stones, pesanti circa 20 kg e dotate di manico, con il duplice obiettivo di piazzare le proprie il più vicino possibile al centro del bersaglio (house o casa) colorato sulla pista, e di allontanare il più possibile quelle avversarie. La differenza più evidente nel meccanismo di gioco, rispetto al curling convenzionale, è l'assenza della fase di sweeping, ossia lo spazzolamento del ghiaccio per favorire lo scivolamento della pietra dopo il lancio. Per il resto la superficie di gioco, le pietre e le regole sono le stesse, con alcuni adattamenti legati al fatto che i giocatori si spostano su sedie a rotelle.
Il curling in carrozzina è stato inserito nel programma dei Giochi Paralimpici a partire dal IX Giochi Paralimpici invernali di Torino 2006.



Per altre informazioni:
GC inSuperAbili
Walter Lisetto
Sito Internet:          www.insuperabili.ch
E-Mail                    info@insuperabili.ch 

Federazione Curling Ticino
Fabrizio Albonico
www.curling-ticino.ch
 formazione@cclugano.ch

0 commenti :

Posta un commento

Rimani aggiornato tramite e-mail