ACB: è fallimento! E ora?

Cerca nel blog

lunedì 2 settembre 2013

ACB: è fallimento! E ora?



Nessuno ormai aveva dubbi.
Fallimento doveva essere e fallimento è stato.
Ora però ci si interroga sul futuro.
Un futuro immediato che porterà, fra qualche giorno, ad un nuovo ricorso e un futuro più "distaccato" che si trasformerà in lotta serrata per ottenere i diritti di gestione dell'ACB.
Dietro le quinte infatti sono in molti a voler mettere le mani sul Bellinzona.
Con che interesse, ci si domanderà?
Svariati.
Partiamo infatti dalla realtà.

L'ACB dovrebbe ripartire l'anno prossimo dalla V Lega.
Ma è obiettivamente difficile che questo accada.
Un'ipotesi potrebbe infatti essere l'aiutino ventilato dalla Federazione Ticinese di Calcio che permetterebbe ai granata di ripartire dalla II Lega.
Un'altra opzione, forse la più accreditata, prevede la fusione con una squadra meglio posizionata e in questo caso tutti gli indizi portano a Biasca.
Il Locarno infatti non avrebbe più nessun interesse ad un eventuale accordo con un Bellinzona privo di fondi.
Sorgono poi altri problemi: chi ha diritto ad usare il logo e il nome dell'ACB? Il settore giovanile? Oppure altre squadre, come Ravecchia, Semine e Codeborgo, possono chiedere al Municipio gli stessi privilegi concessi in passato al Bellinzona visto che si troverebbero nella stessa categoria se non addirittura ad un livello più elevato?
Chi avrebbe diritto a giocare al Comunale?
Nodi che ben presto si dovranno sciogliere...

0 commenti :

Posta un commento

Rimani aggiornato tramite e-mail