Curling - la Scozia sul tetto del mondo

Cerca nel blog

lunedì 25 marzo 2013

Curling - la Scozia sul tetto del mondo


Erano partite tra le favorite, e all'atto conclusivo non hanno deluso le aspettative: le ragazze scozzesi, guidate dalla skip Eve Muirhead, hanno meritatamente conquistato il titolo di Campionesse del Mondo in occasione del torneo intercontinentale tenutosi a Riga, in Lettonia. Nella finalissima, Muirhead, in squadra con Claire Hamilton, Vicky Adams e Anna Sloan, ha avuto la meglio delle ragazze svedesi skippate da Margaretha Sigfridsson e succede così alla nostra Mirjam Ott, vincitrice lo scorso anno e 'grande assente' a questa edizione.


Nella sfida di playoff 1 vs 2 la Scozia era uscita perdente dalla sfida contro le svedesi, che hanno così approfittato dell'accesso diretto alla finalissima. Per merito del sistema "Page", Muirhead e compagne hanno potuto affrontare il Canada, a sua volta vincitore della sfida 3 vs. 4 contro gli USA. Il match contro le forti canadesi è stato giocato ad altissimi livelli e la Scozia ha potuto approfittare dell'eccessivo nervosismo della skip canadese Rachel Homan, che con l'ultimo sasso ha di fatto regalato la vittoria ad una Scozia fin lì in svantaggio.

Nella finalissima si è giocata sui binari dell'equilibrio ed è stata decisa soltanto all'ultima mano, quando Eve Muirhead è riuscita ad eliminare un sasso avversario fin lì in posizione migliore.
6 a 5 il risultato finale e oro per la Scozia; alla Svezia soltanto un argento che sa' di beffa, tanto più in quanto la squadra inviata quest'anno ai mondiali non era la medesima che ha vinto il campionato nazionale (conquistato dalla "grande dame" del Curling svedese, Anette Norberg), cosa che ha suscitato un coro di critiche, in patria ma non solo.

Per questo giovane team si tratta della prima affermazione al torneo intercontinentale, dopo che Muirhead e compagne hanno letteralmente dominato gli ultimi anni tra i Juniors, con 4 titoli mondiali vinti tra il 2007 e il 2011.

Nella finalina per il bronzo le Canadesi hanno difeso il loro status di favorite ed hanno battuto gli Stati Uniti (skip Erika Brown), con il risultato di 8 a 6. Certamente una piccola delusione per la più importante nazione del curling mondiale, con oltre un milione di praticanti.

0 commenti :

Posta un commento

Rimani aggiornato tramite e-mail