Ultimissime

venerdì 14 settembre 2012

Un inizio da sogno! Il sito dell'HC Lugano celebra così i propri beniamini


Con una prestazione di spessore il Lugano vince 3-0 alla Bossard Arena di Zugo nella prima partita di campionato. La forza dei bianconeri è stata quella di mai perdere la lucidità né quando, pur dominando come nel secondo tempo, la rete faticava ad arrivare né quando, nel caldo finale di gara, i padroni di casa si sono ritrovati più volte in doppia superiorità numerica. Anzi, proprio in questo frangente, Steiner ha insaccato a porta vuota il punto della sicurezza.
Già nei primi venti minuti gli uomini di Huras sono stati padroni del ghiaccio. Psicologicamente importantissimo, soprattutto per il diretto interessato, è stato il rigore che Manzato ha parato al suo ex compagno di squadra a Rapperswil Suri dopo poco più di un minuto. Un’asta di Domenichelli e un palo di Vauclair hanno impedito che il dominio ospite si concretizzasse.
Il primo gol stagionale è finalmente arrivato al 27.51 in situazione di powerplay, quando Domenichelli ha insaccato dopo un prolungato dialogo tra Metropolit e Heikkinen.
Un rinvio sbagliato del portiere locale Zurkirchen ha favorito al 52.37 la rete del 2-0 siglata con classe e freddezza da Brett McLean.
Poi, come detto, il serrate finale del team allenato da Doug Shedden che si è tuttavia perso davanti ad un ottimo Lugano sul piano difensivo e nel boxplay e ad un Daniel Manzato impeccabile (Foto F. Eicher).
Sul piano individuale, occhi puntati in particolare sui nuovi arrivati con una nota di merito per l’intelligenza e la pulizia di gioco di Heikkinen e per la generosità di Thomas Rüfenacht.
Per tutti i tifosi uno spot ideale per venire alla Resega sabato sera contro i Langnau Tigers.
(fonte: www.hclugano.ch)

Nessun commento:

Posta un commento