Ultimissime

lunedì 16 luglio 2012

Vaduz-Chiasso: i commenti del post-partita


Il pari di Vaduz ha fatto salire alle stelle il morale della truppa rossoblu. Felice il tecnico Livio Bordoli, sono stati bravi, posso solo fare i complimenti ai miei giocatori, hanno meritato il punto. Eravamo in undici contati, in panchina era utilizzabile solamente Noseda. C’era gente stanca, Djuric fino a venerdì non doveva neppure giocare e ha stretto i denti. Dico bravi soprattutto ai giovani Felitti, Facchinetti, Riva e Becchio, si sono dati da fare pur soffrendo. Solo un pazzo avrebbe potuto chiedere di più oggi. Il Vaduz doveva vincere, la pressione era su di loro. Come li ho visti oggi non sono da Super League, ma credo possano stare fra i primi.
Raggiante anche il responsabile amministrativo e sportivo Riccardo Belotti. Abbiamo giocato con il cuore, sapevamo di essere in undici contati, soprattutto a livello difensivo abbiamo fatto molto bene, senza però fare barricate. Ci aspettavamo di dover fare una gara di contenimento, invece loro nel primo tempo hanno fatto un tiro e Capelletti ha dovuto effettuare una sola parata nel secondo tempo. Ci è mancata la fase offensiva, d’altronde davanti ci manca un giocatore di peso. Il Vaduz? È una squadra con giocatori e potenziai importanti, poi nel calcio devi creare e finalizzare. Secondo me manca qualcosina in difesa, sono comunque una rosa di tutto rispetto. riguardo i tesseramenti, ha spiegato che il Muri ha sbagliato a compilare il modulo per il prestito di Matoshi ma per inizio della settimana dovrebbe essere a posto, così come per Fonseca e i giovani Padula e Garetto, mentre per Decarli non mi sbilancio, speriamo anche per lui di avere una risposta in settimana.
Tito Tarchini ha agito in difesa, un ruolo non nuovo. In tanti non lo sanno, ma a Lugano giocavo dietro. Ora era tanto che non facevo quel ruolo, ho avuto bisogno di ritrovare la sensazioni. Il mister mi vede in difesa, deciderà lui dove schierarmi, è un vantaggio in ogni caso saper fare più ruoli. Siamo contentissimi, nessuno pensava che potessimo pareggiare e ci davano tutti per spacciati, avevamo pochissimi giocatori a disposizione, invece abbiamo giocato bene e siamo andati vicinissimi al gol con un palo di Facchinetti.
(fonte www.fcchiasso.ch)

Nessun commento:

Posta un commento