Ultimissime

domenica 22 luglio 2012

Pimenta subito in gol, è 1-1 col Bienne


Il debutto casalingo non è mai una gara qualsiasi. Si ritorna a giocare davanti al proprio pubblico, con l’adrenalina che dà il sapere in palio dei punti già da subito pesanti. L’avversario era l’autentica bestia nera, quel Bienne con cui si era chiuso solo poche settimane fa, contro cui finalmente il Chiasso è riuscito a portare a casa un punto meritato. Dopo essere passati in vantaggio, gli uomini di Bordoli sono stati raggiunti dopo pochi minuti.
Gli uomini copertina sono due, Luis Pimenta e Mattia Croci-Torti. Il primo, al debutto dopo essere arrivato in rossoblu in settimana, ha subito fatto quello che meglio sa fare, ovvero segnare, ha tenuto in scacco l’intera difesa del Bienne anche se poco supportato ed è uscito solo a pochi minuti dal termine. Il secondo è tornato in campo dopo cinque lunghissimi mesi passati ai box per l’infortunio subito a Lugano, fra gli applausi dei tifosi, e ha trasmesso la sua inconfondibile grinta alla squadra.
Dietro a Pimenta come trequartista ha agito Maggetti, con Facchinetti più arretrato. All’inizio di un primo tempo all’insegna dell’equilibrio è stato il Bienne a rendersi insidioso con Morello al 4’e Doudin al 5’ la risposta del Chiasso è stata in due tiri attorno al 20’di Maggetti e Barras. La gara ha visto nel finale della prima frazione qualche brivido per i padroni di casa, con Tarchini abile a salvare su Morello al 40’e Capelletti che ha risposto alla grande ad un tiro di controbalzo ancora del numero 22 al 44’.
La ripresa è stata aperta da due grosse occasioni, una per parte: al 5’cross di Gegiger per il solito Morello che da due passi ha colpito a traversa, all’8’Pimenta per Riva, il cui tiro è finito di pochissimo a lato. Il gol era nell’aria ed è arrivato pochi minuti più tardi, con un’azione di Quaresima che ha servito Pimenta, che a tu per tu con Walthert non ha sbagliato portando in vantaggio la sua nuova squadra. C’è stato però poco tempo per gioire, perché dopo soli 3’il Bienne ha trovato il pari, sfruttando un’indecisione della difesa su un calcio di punizione, con Galli che solo di fronte a Capelletti ha insaccato dopo la ribattuta dell’estremo difensore.
Gli uomini di Perret hanno preso coraggio e si sono lanciati in avanti. Al 16’il neoentrato Safari si è girato e ha tirato, Capelletti ha bloccato, mentre al 22’il portierone ha messo in corner un tiro di nuovo di Safari imbeccato da Morello. Sul calcio d’angolo c’è stato un prolungato assalto alla porta, con diverse mischie e si è risolto con un colpo di testa di Siegfried.
Il finale è stato invece di marca chiassese. Al 28’sugli sviluppi di un corner di Maggetti ha provato il nuovo entrato Croci-Torti al volo, al 35’una mina di Reclari è stata deviata in angolo. Al 26’ancora protagonisti il capitano e Walthert, con l’estremo difensore che ha tolto dalla porta la battuta di un corner del rossoblu, di nuovo tiro dalla bandierina e occasione per Becchio. La chance più grossa l’ha avuta ancora Pimenta al 38’, miracolo su di lui del portiere per un 1-1 che in fondo soddisfa entrambe pur lasciando un po’di rammarico per aver subito il pareggio subito dopo il vantaggio.

Chiasso-Bienne 1-1 (0-0) (56’Pimenta, 59’Galli)

Chiasso: Capelletti; Djuric,Tarchini, Barras; Felitti, Facchinetti (59’Croci-Torti), Riva (63’Becchio), Reclari, Quaresima; Maggetti; Pimenta (85’Matoshi)

Bienne: Walthert; Ledesma, Siegfried (87’Haraz), Galli, Di Nardo; Sejmenovic, Doudin, Geiger, Challandes (75’Krajcer); Volina (57’Safari), Morello

Note: arbitro Nicolas Jancevsky, 700 spettatori, ammonito 36’Ledesma
(fonte: www.fcchiasso.ch)

Nessun commento:

Posta un commento