Sport, palestre e adolescenti: un’occasione da non mancare?

Cerca nel blog

mercoledì 14 marzo 2012

Sport, palestre e adolescenti: un’occasione da non mancare?




Da più parti, oggi, viene riconosciuto allo sport un ruolo importante nell’educazione e nella formazione dei ragazzi, viene considerato uno strumento efficace nella prevenzione del disagio giovanile e dei comportamenti a rischio, un mezzo per diffondere principi come tolleranza, cooperazione, rispetto… L’attività sportiva come occasione di crescita o, in senso più generale, la palestra come luogo d’incontro e di scambio saranno al centro del dibattito che si terrà il 22 marzo prossimo alle 20.30 presso le Scuole Medie di Morbio Inferiore. Uno sguardo a 360° sui giovani della nostra realtà e sulle iniziative che li coinvolgono con l’obiettivo di uscire dalla mera retorica e dare un significato concreto al valore educativo dello sport.

Organizzato dall’associazione StarTi – associazione che da diversi anni lavora in stretto contatto con società, enti pubblici e privati attivi in ambito sportivo – grazie anche alla collaborazione delle Scuole Medie di Morbio e delle Assemblee dei genitori di diverse scuole medie del Mendrisiotto, l’incontro potrà contare sulla presenza di Marzio Conti (docente presso la Scuola professionale degli Sportivi d’élite di Tenero), Giorgio Panzera, (coordinatore del progetto Midnight Sport per il Ticino), Rodrigo Martinez (allenatore e responsabile del movimento giovanile della SAV-Basket) e Aron Besozzi (membro dell’associazione StarTi. Salute e prevenzione nello sport). Persone, dunque, attive sul campo la cui esperienza potrà offrire non solo interessanti spunti di riflessione, ma anche illustrare le proposte che sul territorio sono destinate ai nostri ragazzi.

A conclusione della serata, inoltre, sarà possibile prendere visione delle campagne di prevenzione contro la violenza che la scuola media di Morbio ospita in Aula magna e che è stata visitata dagli allievi sotto la guida attenta dei docenti. Oltre ai manifesti “Con la testa, non con le mani”, che vede fra i suoi testimonial diversi sportivi, e a quelli realizzati dagli alunni delle medie per “Un carnevale divertente per tutti” (entrambe le iniziative sono state promosse dalla Fondazione Tamagni), verranno proiettati i filmati realizzati dagli studenti della Scuola professionale per sportivi d’élite di Tenero (coordinati proprio da Marzio Conti) per la campagna di prevenzione del razzismo, della violenza e per l’integrazione attraverso lo sport. Queste ultime iniziative mettono in evidenza un altro aspetto non meno importante: quello di rendere i giovani non solo destinatari, ma protagonisti in prima persona di azioni e progetti di prevenzione.

Sport, palestre e adolescenti: un’occasione da non mancare? Certo, è possibile rispondere affermativamente e offrire a genitori, docenti, allenatori e a tutti coloro che lavorano a stretto contatto con i ragazzi un’opportunità in più per capire cosa accade oggi fra i giovani e cosa noi e loro possiamo fare insieme.

0 commenti :

Posta un commento

Rimani aggiornato tramite e-mail